Liquido Seminale ed Attività Antiossidante

Sara Pinto Provenzano

Sara Pinto Provenzano

Nuovo

Prezzo: 5,49 €

L’infertilità di coppia oggi è un problema sociale sempre più sentito, soprattutto per l’aumento del numero di casi registrato negli ultimi anni. L’approccio al problema va gradualmente modificandosi, in quanto cresce l’attenzione verso il contributo maschile che in passato veniva quasi interamente trascurato. Solo alcuni casi di infertilità maschile possono essere caratterizzati etiologicamente con analisi standard del liquido seminale; nei casi in cui non si riesca a risalire alla radice del problema si parla di infertilità inspiegata o idiopatica. Tra le cause principali, in questo tipo di infertilità, un ruolo fondamentale è attribuito allo stress ossidativo, condizione generata da uno sbilanciamento tra produzione di radicali liberi (da parte degli spermatozoi e delle altre cellule dei tratti riproduttivi) ed attività della barriera antiossidante seminale, formata da agenti enzimatici, non enzimatici ed oligoelementi. La difficoltà nel diagnosticare questa condizione è dovuta prevalentemente alla mancanza di protocolli standard per la determinazione dei radicali liberi nel plasma seminale, mentre sono in commercio numerosi kit diagnostici che consentono la valutazione sia della barriera antiossidante che dell’attività dei singoli antiossidanti enzimatici. Scopo di questo lavoro di tesi è stata la ricerca di una possibile correlazione tra l’attività antiossidante nel plasma seminale e i fattori che possono essere indicativi di una eccessiva produzione di radicali, come parametri seminali (numero, motilità e morfologia spermatica), swelling test, livello di lipoperossidi o possibili fonti di produzione, spermatozoi immaturi e leucociti. In questo modo si potrebbe diagnosticare uno stress ossidativo in corso anche in assenza di protocolli standard per il dosaggio di radicali e antiossidanti nel liquido seminale.

Questo eBook può essere letto su:


eBook con protezione? Segui le istruzioni: