Gli dèi della terra e La tempesta

Kahlil Gibran

Newton Compton Editori

Nuovo

Prezzo: 0,49 €

Edizione integrale con testo inglese a fronte A cura di Tommaso Pisanti Gibran è divenuto figura emblematica di un rilancio, sia pure talvolta un po' nebuloso, della dimensione stessa del "sacro", operando una fusione tra la tradizione "profetica" dell'Oriente e alcune fondamentali tensioni "visionarie" dell'Occidente (Blake, Shelley, Emerson). Ne Gli dèi della terra (1931), prevale un suggestivo sfondo cosmico di mondo delle origini, tra divinità primordiali, in un fitto dialogo tra cielo e terra. Evidenti gli influssi di Shelley e del prometeismo romantico. In quello stesso anno Gibron morì, a New York. Qualcuno scrisse in arabo, sulla sua tomba: «Qui giace il nostro profeta». Kahlil Gibran nacque nel 1883 a Bisharri, nel Libano settentrionale, e morì nel 1931 a New York. Fu poeta, filosofo, pittore. La sua fama si diffuse ben al di là del vicino Oriente: le sue poesie furono tradotte in più di venti lingue e le sue opere furono esposte nelle più importanti gallerie di tutto il mondo. Trascorse gli ultimi vent’anni di vita in America, dove ben presto divenne un maestro e un mito per i milioni di giovani che ne leggevano gli scritti. I suoi libri, considerati un vero “breviario mistico”, continuano a entusiasmare un vasto pubblico, alimentando una sorta di “culto” che non accenna a spegnersi. Di Gibran la Newton Compton ha pubblicato, oltre a Tutte le poesie e i racconti, anche La Voce del Maestro, Il Profeta – Il Giardino del Profeta, I segreti del cuore e Gesù figlio dell’uomo in volumi singoli.

Questo eBook può essere letto su:


eBook con protezione? Segui le istruzioni: