Eneide

Publio Virgilio Marone

Newton Compton Editori

Nuovo

Prezzo: 1,99 €

Cura e versione di Mario Scaffidi Abbate Edizione integrale con testo latino a fronte Massimo poema della latinità e, con l’Iliade e l’Odissea, capolavoro dell’antichità classica, l’Eneide è l’epopea di un popolo, ma abbraccia idealmente la storia dell’umanità, il cui centro per Virgilio è Roma. Presente, passato e futuro (Enea, Anchise, Ascanio) si fondono in una visione unitaria, sorretta e illuminata dal Fato. Il curatore, in questa nuova versione poetica (che è anche una ri-creazione), è riuscito a sposare felicemente il fluire armonico e la dignità del verso con la chiarezza e la semplicità del linguaggio, rendendo il poema accessibile a tutti e in particolare agli studenti. «Canto l’eroe che profugo da Troia venne in Italia ai lidi di Lavinio, che, sballottato per terra e per mare dal volere divino e dalla rabbia tenace di Giunone, in lotta ancora molto soffrì, finché pose nel Lazio la sua sede e i suoi dèi, donde la stirpe latina, i padri Albani e l’alta Roma.» Virgilio Publio Virgilio Marone nacque ad Andes, presso Mantova, nel 70 a.C. Studiò a Cremona, a Milano e a Roma, dove fu avviato all’avvocatura ma, timido e non portato all’eloquenza, trattò una sola causa. Oltre all’Eneide (29-19 a.C.), compose le Bucoliche (42-39) e le Georgiche (36-29). Nel 19, per perfezionare il poema, si recò in Grecia, ma, vittima di un’insolazione, morì a Brindisi durante il viaggio di ritorno.

Questo eBook può essere letto su:


eBook con protezione? Segui le istruzioni: