Rapporto 2012 CONSUMO DI SUOLO

INUEDIZIONI

INU Edizioni

Nuovo

Prezzo: 12,99 €

Rapporto 2012 L’espansione delle aree urbane e il dilagare dello sprawl sono fenomeni ormai presenti, con intensità e dinamiche differenti, a livello globale. In Europa il dibattito sul tema sembra aver raggiunto un livello più articolato di rilevazione e comprensione del fenomeno, anche mediante l’affermazione di politiche di contenimento; in Italia la conoscenza stessa del problema, sia nelle quantità che nelle forme, è ancora limitata, a partire dalla mancanza di una condivisione di cosa debba essere considerato “consumo di suolo” e di come debba essere misurato. In tal senso una prima questione rilevante riguarda le modalità di integrazione, a differenti scale, tra rilevazione, monitoraggio e attivazione di linee guida e regole cogenti per il contenimento del consumo di suolo. Il suolo è la risorsa naturale finita più preziosa per il nostro Paese. Gli usi del suolo, così come le decisioni che ne determinano la trasformazione, devono garantire condizioni di sostenibilità, efficienza e appropriatezza, la cui valutazione è resa complessa dal fatto che i parametri atti a definire la prestazione del suolo non possono essere definiti univocamente, ma sono esito di una combinazione di valori eterogenei, economici, urbanistici, sociali, ambientali o agronomici. Il Rapporto 2012 consolida l’approccio analitico al tema del consumo di suolo alla scala locale e propone un modello di gestione delle variazioni degli usi/consumi di suolo coerente con gli strumenti per il governo del territorio previsti dalla legge regionale lombarda n.12 del 2005. Il Rapporto 2012 raccogli gli atti del seminario Governare l’uso del suolo, collaborazione istituzionale per controllare il consumo di suolo tenutosi il 10 novembre 2011 a Bologna in occasione di Urbanpromo.

Questo eBook può essere letto su:


eBook con protezione? Segui le istruzioni: